Missione Oltre la Stella Madre

I LUOGHI DI ISPIRAZIONE

Tampa Bay

Miami and Florida

Ho vissuto a Tampa (Florida) per molti mesi e non dimenticherò mai il fascino di quei tramonti, con il sole che arrugginisce le acque della baia, facendo capolino tra le palme delle spiagge dalla sabbia finissima.

Fondata dagli Spagnoli nel XV secolo, Tampa è stata l’ultimo rifugio del pirata Jose Gaspar a cui è dedicato il festival della Gasparilla, che si svolge in due parentesi: quella diurna, goliardica e carnevalesca; quella notturna, permeata di trasgressione. Ho ritenuto la gasparilla lo scenario ideale per l’incontro tra Edgar Cromwel, il facoltoso industriale britannico e l’investigatore Chris Spencer, squattrinato, disilluso ma talentuoso.

Miami invece è famosa per le spiagge di South Beach, i bar e le costruzioni variopinte di Ocean drive, dove si festeggia praticamente a ciclo continuo. Una curiosità: il Venus Lair, locale in cui si incontrano i due personaggi, è ispirato al Coyote Ugly, il bar divenuto famoso con l’omonimo film del 2000.

Alaska

Il Nord America mi ha sempre affascinato. Più aumenta la latitudine e più le persone tendono a divenire pratiche ed essenziali, probabilmente perché i bisogno primari, come sopravvivere in quell’ambiente così ostile, diventano la priorità. In Alaska ho avuto modo di visitare un avamposto dei Rangers dove si faceva ancora uso delle slitte trainate da cani per pattugliare il Denali Range (Il parco del Monte Mc Kinsley). In un luogo del genere, duro e spietato, mi è sembrato appropriato ambientare la scena della rivolta carceraria.

New York

Urbs Magna, la capitale della Federazione solare, sorge sull’isola di Nausicaa, al centro del Mediterraneo. 

Nel futuro che ho immaginato, gli sconvolgimenti geo-climatici del 22 secolo hanno il loro culmine con il cozzare prima, il sovrapporsi poi, della piattaforma continentale europea a quella africana. 

Una serie di esplosioni vulcaniche sottomarine portano all’emersione di un isola grande 450 chilometri quadrati. 

All’inizio del 23mo secolo, i governi della Terra e delle sue colonie nei pianeti del Sistema solare decidono la costruzione di una città che ne rappresenti le differenti culture. Alla fine della Guerra delle colonie, Urbs Magna diventa la capitale di un nuovo mondo.

 

Per me è stato naturale immaginare Urbs Magna partendo dall’isola di Manhattan e da New York, che ho avuto modo di visitare varie quando vevevo negli Stati Uniti. 

Sono stato nel Bronx, a Brooklyn e nel Connecticut. Ho visto il centro, con i suoi più famosi grattacieli, ma anche i quartieri più popolari permeati di una vitalità spontanea e genuina e che considero, per questo, ancora una fonte inesauribile d’ispirazione.

UK and London

Londra è la prima, vera, città cosmopolita d’Europa. Ho vissuto nella capitale britannica per tre anni e ho avuto la possibilità di conoscerla bene, anche nei quartieri periferici e nei luoghi meno turistici. In Missione Oltre la Stella Madre mi sono limitato ad ambientare una scena nel quartiere di Camden Town, noto per i suoi bazar e negozi. Tra questi, quello che mi ha colpito è Cyberdog, un negozio multipiano in cui, con il nome fittizio di Cybercat, ho ambientato la scena del laboratorio clandestino e del rave party.

Il maniero della famiglia Cromwel di cui scrivo, in fine, è in realtà lo Hughenden Manor, nei pressi di Marlow on Thames.